Re_Visioni #2

Considero Facebook un mondo.

Uno dei mondi possibili da abitare. Uno dei mondi da visitare, da conoscere, da contaminare. Uno dei mondi in cui si nasce, da zero, e si muore, prima o poi. Uno dei mondi in cui ci sono storie che prendono vita e in cui ogni atteggiamento, il proprio scopo, ogni decisione, il proprio comportamento e ciò che si combina pur non rendendosene conto, ha un certo peso ed influisce. Influisce anche negli altri mondi, che si sovrappongono, dimensione su dimensione, in maniera unica e smisurata.

Non ho sermoni da fare su quanto conti, per me, la credibilità. In ogni senso. Mi limiterò a questo inciso, ma sappiate che, per me, conta tantissimo.

Mi piace pensare che le persone si fidino di me. Mi piace pensarlo anche all’interno del mondo di Facebook. Quel che ho fatto, da qualche anno, è stato stare a guardare: mi sono semplicemente deliziata di quella parte di mondo che coincideva con la mia passione per la scrittura. Ma ho sempre detto di non essere una scrittrice, tanto meno una lettrice incallita, di non aver talento o solide basi su cui poggiare conoscenze tecniche e precise. Ho considerato il beneficio che la scrittura mi concede come una specie di regalo profondo che mi connette a qualcosa di incredibile, che mi fa riconoscere valorizzate certe mie predisposizioni, che mi fa sentire a mio agio nel liberare concetti, fantasia, intuizione, passato.

Non ho quindi dei premi da mostrarvi, classifiche di vendita da capogiro o riconoscimenti vari a cui appellarmi nei momenti in cui mi sono chiesta cosa volessi fare davvero. Un po’ di me mi sono fidata, della sensazione splendida e naturale di scrivere e nell’avere a che fare con le parole, dei suggerimenti di chi ha letto ciò che ho scritto ammirandone la variazione o i blocchi, e le ambizioni o le mancanze.

Mi fa piacere che ci siano persone che sanno chi sono su Facebook. E ciò che ho fatto. Nella misura in cui ho espresso me stessa e le mie attività. Non poco, non molto. Abbastanza da scrivere per me e assieme ad altri – in collaborazione – a chi mi ha chiesto di scrivere ancora, a chi ha commentato ‘non smettere mai’, a chi non sa dove sono o come sono fatta ma mi ha trovato nella vastità del mondo.

Facebook è solo un tassello, un piccolo pezzo che corrisponde ad uno spicchio di noi.

Io cerco solo di renderlo verosimile al mio stile.

 

Leggi Re_Visione #1 su Chance Edizioni,

e scopri di più sul nostro magazine multitematico Vingt-Deux Pensées.

Annunci

Un pensiero su “Re_Visioni #2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...